Un viaggio tra colori e odori sensazionali

Un viaggio tra colori e odori sensazionali

Guardando un quadro attentamente si può avere la sensazione di immergersi in esso, di poter sentire i profumi dei prati fioriti o del mare e di poter accarezzare il volto delle figure presenti nel dipinto e degli animali raffigurati.

L’arte pittorica non è solo un mezzo di espressione e rappresentazione, è molto di più. Osservare un quadro ci dà la possibilità di entrare in contatto con emozioni profonde e provare sentimenti unici e particolari, di libertà ed ispirazione.

Sono proprio questi i sentimenti che spinsero il pittore francese Paul Gauguin verso la Polinesia, luogo ipnotico e misterioso, meta dei desideri di tantissimi viaggiatori. Quello di Gauguin è stato un viaggio “anticonformista”, fatto per distaccarsi da ciò che l’Occidente di fine Ottocento era diventato: un mondo caotico, non organizzato e centrato solo sulla ricerca dell’oro da far fruttare. A Tahiti, Gauguin ha ritrovato il suo paradiso, un luogo incontaminato, lontano dalla civiltà, abitato da persone che lo ispirarono a tal punto da divenire personaggi principali della maggior parte delle sue opere di quegli anni.

Nei quadri del periodo tahitiano è possibile trovare tutta l’energia persa dal pittore: ha utilizzato, infatti, colori più accesi e decisi per dipingere paesaggi e, soprattutto, le donne tahitiane. Queste donne, prendiamo come esempio quelle dipinte in “Due donne tahitiane”, appaiono imperturbabili, misteriose e pure, adornate di fiori e di colori che richiamano le tradizioni del posto.

Guardando questi dipinti è possibile immaginare e percepire l’odore tipico dei fiori di Tiarè e delle coltivazioni di vaniglia che si trovano ancora su tutto il territorio dell’isola: è come fare un vero e proprio viaggio in terre lontane.

Queste sensazioni, così profonde, possono essere percepite anche grazie ad altre espressioni artistiche, come ad esempio con i profumi e gli odori della profumeria artistica: possiamo parlare infatti di “Olfactory Art”. Prendendo in prestito le donne del quadro, è possibile richiamare alla memoria la pace e la tranquillità di quelle isole meravigliose e sentire, oltre all’odore della salsedine, il piacevole profumo della vaniglia.

Abbiamo pensato, quindi, di abbinare a questo quadro l’Essenza Vanyl, un profumo artigianale dolce e delicato che con la sua raffinata ed ipnotica fusione di mirra, muschio e vaniglia avvolge, come un morbido velluto, la pelle di chi lo indossa con una fragranza soave.

Provando a chiudere gli occhi, la delicatezza di Vanyl ti permetterà di viaggiare verso terre lontane al confine tra terra e mare, verso Tahiti e le sue coltivazioni. Ti accompagnerà come un’onda che spinge una conchiglia sulla riva di una bianca spiaggia sabbiosa, con un tocco leggero ed elegante.

Abbiamo voluto proporre, quindi, un omaggio al grande pittore francese Gauguin e alle sue meravigliose opere post-impressioniste parlando di arte e profumeria artistica, capace di generare emozioni e ricordi indimenticabili. Da oltre quarant’anni noi di Acampora Profumi cerchiamo di trasmettere tramite le nostre Essenze le stesse emozioni con fragranze uniche ed inimitabili.

 


Lascia un commento

Il commento deve essere approvato prima di essere pubblicato