Qual è la corretta pronuncia di Musc?

Musc Acampora Profumi Bruno Pure Essence Oil

Ogni grande storia nasce da un evento unico e singolare. Nel caso di Acampora Profumi tutto nacque da una piccola boccetta di Musc.

Oltre 40 anni fa Bruno Acampora, in una soleggiata spiaggia di Saint Tropez, incontrò Giovanni Varon. Fu il fine naso francese a introdurre il fondatore del laboratorio partenopeo ai segreti della profumeria artigianale. Musc fu il capostipite della famiglia Acampora, un profumo italiano sia per uomo che per donna. Il resto, come si sa, è storia.

Il nome scelto da Bruno Acampora per la sua prima essenza deriva ovviamente dal suo ingrediente principale, il muschio. Ma come si pronuncia davvero Musc, il profumo muschiato più sexy?

Musc Attar Bruno Acampora Profumi

Il modo corretto di pronunciare Musc

C'è chi ad alta voce lo chiama - in maniera erronea - nel mondo in cui si scrive: musk (/'musk/). Altre versioni molto singolari ma erronee sono musch o mush (pronunciato /'muʃʃ/) oppure mash (/'maʃʃ/). La dizione corretta per riferirsi al Musc è: /'mʌsk/, ovvero mask. Sostanzialmente è la stessa pronuncia che fa riferimento alla parola inglese musk che si traduce con muschio. Nel nostro caso, però, Musc è il nome proprio dell'essenza.

Acampora o Acanfora?

Sembra strano, ma c'è anche chi fa confusione sul nome dell'azienda. Acampora Profumi, infatti, è stato scambiato diverse volte con Acanpora Profumi, Acanfora Profumi o addirittura Acamfora Profumi. Basta cambiare una sola consonante e ci si ritrova in un'altra storia.

Restando nella famiglia delle nostre essenze, non è il solo Musc a subire un trattamento del genere. Il nome del nostro è di derivazione francese (nel senso di "dove") e fa riferimento all'ingrediente principale della composizione dell'essenza, l'oud. Il nostro Blu si scrive (e pronuncia) proprio così, e non Blue all'inglese. Il nome deriva dal colore del mare: quello di Capri, luogo d'elezione delle nostre essenze d'arte. Non è tutto qui: il legame tra nome e colore è anche e soprattutto nella reale corrispondenza tra l'ispirazione e il colore stesso dell'olio che è davvero blu grazie al fiore della tuberosa.


Lascia un commento

Il commento deve essere approvato prima di essere pubblicato